Crea sito

Categorized | News, Salute

Vaccino Hvp manipolati i dati.

Vaccino Hvp manipolati i dati – Denuncia da parte del Dott Sin Lang

Il 14 gennaio 2016, il dottor Sin Hang Lee ha inviato una lettera aperta di protesta al direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Margaret Chan, ai membri del GACVS, e del CDC  , al ministero giapponese della Sanità, Lavoro e Welfare, con l’accusa che il Vaccino Hpv (Papilloma Virus) ha subito una manipolazione dei dati e quindi con la denuncia specifica che si sta avendo una soppressione della scienza al fine di mantenere l’illusione della sicurezza del vaccino HPV a fronte di validità e prove del tutto contraddittorie.

Vaccino HVP manipolati i dati perchè?

vaccino hvd

La lettera denuncia del Dott. Lee sui dati del vaccino Hvp

Secondo la lettera del dottor Lee, in una serie di email recentemente scoperte tramite il Freedom of Information ,ha presentato in Nuova Zelanda la prova che il dottor Robert Pless, presidente del Global Advisory Commission per la sicurezza del vaccino HVP (GACVS), il dottor Nabae Koji del Ministero della Salute del Giappone, il dottor Melinda
Wharton del CDC, il dottor Helen Petousis-Harris di Auckland University, in Nuova Zelanda, e gli altri (compresi i funzionari WHO) potrebbero essere stati coinvolti attivamente in un progetto per fuorviare deliberatamente i risultati e i dati del vaccino hvp manipolati appunto per ottenere fondi pubblici e privati!

La lettera denuncia afferma che i messaggi di posta elettronica di cui chiaramente dimostrano che questo gruppo di funzionari dell’OMS e i dipendenti statali forniscono tangenti per garantire che il comitato di esperti del Governo giapponese sulla sicurezza del vaccino HPV alterassero i dati che si conoscevano già prima del 26 febbraio, quando uno dei loro esperti ha mostrato evidenze scientifiche che la vaccinazione HPV non aumenta le citochine, aumentando anzi il rischio di necrosi tumorale (TNF), rispetto ad altri vaccini.
Eppure, hanno scelto di sopprimere queste informazioni pubblicamente.

Naturalmente, questa parte di dati scientifici che erano noti a tutti i membri del gruppo è stata omessa nella dichiarazione GACVS sulla sicurezza del vaccino HPV del 12 marzo 2014.
Sfortunatamente per i medici, questa è la stessa dichiarazione GACVS che attualmente viene utilizzata per assicurare ai funzionari della sanità, ai decisori politici e agli operatori sanitari di tutto il mondo che non c’è nulla di cui preoccuparsi nella sicurezza del vaccino HPV.
Il dottor Lee ha concluso la sua lettera di protesta chiaramente affermando che ci sia almeno un meccanismo noto di azione tumorale per cui si verificano più spesso nelle persone con l’iniezione del vaccino HPV rispetto ad altri vaccini, con la conseguente causa per cui alcuni soggetti predisposti , possono avere una morte improvvisa inspiegabile.

Cosa afferma il Dot. Lee sui dati del vaccino Hpv?

“Coloro i cui nomi compaiono nella mia denuncia e chiunque ciecamente respinge i problemi di sicurezza validi al fine di continuare a promuovere la vaccinazione HPV dovrebbero essere ritenuti responsabili per le loro azioni.
Non ci sono scuse per aver intenzionalmente ignorato queste prove scientifiche. Non ci sono scuse per non ritenere responsabili anche i politici per questa vaccinazione a livello mondiale a scapito degli interessi della salute pubblica. Non c’è nessuna scusa per una tale palese violazione della fiducia del pubblico.”

Questo è solo la punta di un Iceberg enorme che vede coinvolta l’industria farmaceutica e tutti i Governi e politicanti che cospirano perchè la gente si ammali e si curi anzichè favorire la prevenzione, se le accuse verranno confermate sarà il caso di rivedere meglio la sperimentazione scientifica sui vaccini in generale e non solo, allontanando dalle sovvenzioni alla ricerca le case farmaceutiche tutte e mantenendo solo ed esclusivamente uno staff medico etico e non corruttibile.

===========>>>>>> Fonte 

A voi l’Ardua Sentenza!

Seguici anche sulla Pagina Ufficiale Facebook e condividi con i tuoi amici, tutti devono sapere!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi