Crea sito

Categorized | ISIS, Politica

La Magia del passaporto siriano a Parigi

La Magia del Passaporto rinvenuto: Passaporto siriano del Kamikaze Scoperto sul Luogo

Abbiamo già visto tutto questo , durante la strage dell’11 settembre a New York e durante l’attentato a Charlie Hebdo e la storia si ripete di nuovo, è ormai  piuttosto familiare, anche questa volta è stato rinvenuto un Passaporto Siriano sul luogo della strage o presunta strage.
Ci potremmo aspettare di trovare un passaporto siriano anche sul Titanic, visto l’accanimento che c’è oggi su queste notizie .

I Dettagli che stanno emergendo dopo gli eventi terribili a Parigi, sono fin troppo familiari.

AFP, RT, Reuters, ITV, Sky News, AP, Fox News e Sputnik, hanno tutti segnalando che un passaporto siriano è stato ritrovato sul corpo di uno degli attentatori suicidi di Parigi.
Per quelli di voi ignari, questa storia è l’immagine speculare di un altra che emerse la mattina del 11 Settemebre 2001 dopo l’attacco delle torri gemelle.
A quanto pare, secondo la CBS, “un passante ha trovato il passaporto di uno dei dirottatori” sulla strada poche ore dopo gli attacchi del 9/11.

È interessante notare che, nello stesso istante, un reporter di Fox News, parlando della storia, diceva che l’edificio era presumibilmente e completamente avvolto dalle fiamme.
Come potrebbe un passaporto sopravvivere dopo che un aereo carico di carburante si sia schiantato in un edificio incendiando tutto a delle temperature che hanno “sciolto” i piloni delle torri?
Questa storia è stata poi seppellita e dato pochissimo spazio a tutti dai media.(si sono resi conto della cazzata detta?)

Questo stesso scenario è stato ripetuto lo scorso gennaio a seguito della mattanza nella redazione del giornale satirico Charlie Hebdo , dove una delle carta d’identità del presunto killer è stata magicamente lasciata sul sedile della loro auto in ‘fuga’. Questo indizio è stato importante poi per ricostruire il ‘collegamento dei terroristi’ che provenivano dallo Yemen e prezzolati da “al Qaeda nella Penisola Araba” .

Tuttavia, con gli eventi a Parigi, i media sembrano raddoppiare questa ultima storia del ‘passaporto siriano magico’.

passaporto siriano

Caos per le strade la notte scorsa.

Con la rivendicazione già dell’ISIS , e Hollande che comunicava a reti unificate nazionali che questo era un atto di guerra, il passaporto siriano presunto è stato probabilmente utilizzato come prova fisica necessaria per GIUSTIFICARE un attacco alla Siria.
Invece di accettare questa storia da parte delle autorità francesi, i media farebbero meglio a porsi le seguenti domande:

È stato trovato il passaporto siriano nelle vicinanze o sul corpo dell’attentatore suicida?
Se non era fisicamente sulla persona, è possibile che non appartenga a lui?
Solo perché qualcuno e in questo caso un passante sia in possesso di un oggetto  necessariamente può essere stato li il proprietario?

Chi ha trovato esattamente questo passaporto?
È il vero passaporto?
Se fosse vero, è valido?
Quando è stato usato l’ultima per la Francia?
In che condizioni è il passaporto?
E ‘possibile che il passaporto sia stato messo li da terzi?
Potrebbe mai il passaporto essere sopravvissuto nelle condizioni a cui è stato presumibilmente esposto?

Queste sono le domande che ogni vero cronista e soprattutto la polizia francese ha l’obbligo di porsi e che deve chiedersi. Le conseguenze di questa presunta apparizione del passaporto siriano da utilizzare come prova sarebbe drammatica se fosse falsa.
Ed ecco che arriviamo immediatamente all’intervento militare e i bombardamenti che oggi la Siria sta subendo per un passaporto siriano trovato da un qualsiasi passante che ha riconosciuto come quello di uno dei terroristi e guarda caso nessuno si è posto queste domande OVVIE e non Complottistiche.

A voi l’ardua sentenza.

SeguiIl Complotto

Pancia Piatta in 3 Settimane

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi