Crea sito

Categorized | Politica

Crisi Siriana:I Sei punti sulle vere origini

Crisi siriana :I Sei punti da ricordare sulle vere origini della crisi siriana e come l’Europa obbedisce alla linea guida per la guerra contro la Russia.

 

Come mai la Francia, il Regno Unito e la Germania ora sono docilmente in fila per favorire la guerra con la Russia? Sentitevi liberi di inviare questi 6 punti a chiunque vi chiede “come mai la crisi siriana fa uscire proprio ora il problema terrorismo e se pensi che dovremmo lasciare che l’ISIS continui a decapitare la gente?»

1. Bashar al di Assad in Siria è un grosso ostacolo per le ambizioni degli Stati Uniti / NATO per frammentare il Medio Oriente, e sfruttare le sue risorse e per accerchiare la Russia, come delineato in numerosi documenti politici.

2. USA / NATO prevedono di invadere la Siria e rimuovere Assad nel 2013, hanno usato la scusa della sua presunta utilizzazioni di armi chimiche in Ghouta come scusa. Ma il piano è stato sventato quando:
a)sono stati probabilmente fatti da occidentali sostenendo i “ribelli” ad attaccare con armi chimiche.
b) la Russia è intervenuta diplomaticamente al negoziato per lo smantellamento dei depositi di armi chimiche della Siria, rendendo così ogni azione militare non necessaria.

3. LA risposta USA / NATO per questo fu lo sviluppo di ISIS (uno dei loro diversi gruppi jihadisti che combattono Assad ) – identificato come un nuovo uomo nero. Armarli ,formarli e contemporaneamente sviluppare un’ immagine temibile dei media , al fine di giustificare eventualmente l’invasione della Siria che erano stati costretti ad abbandonare. Questa nuova invasione sarebbe presumibilmente per sconfiggere l’ISIS, ma sarebbe davvero un rilancio del piano originale per sbarazzarsi di Assad. E in verità, l’ISIS sta lavorando con gli Stati Uniti / NATO, e non contro di loro.

4. Questo secondo piano ha cominciato a vacillare in primo luogo perché l’ISIS e gli altri jihadisti si sono dimostrati non in grado di sconfiggere l’esercito siriano e in secondo luogo perché la Russia è intervenuta in modo imprevisto e ha iniziato a bombardare l’ISIS e gli altri eserciti nella regione.

5. Di fronte alla potenziale sconfitta finale del loro piano, hanno mobilitato i leaders fantoccio in Europa per invertire la loro prima decisione e rimanere fuori della Siria, inviando le truppe a combattere l’esercito siriano e la Russia.

6. “I nostri ragazzi” non saranno in lotta contro l’ISIS, qualsiasi cosa possano dire i media. Perchè l’ISIS è la NATO. “I nostri ragazzi” inconsapevolmente saranno schierati a fianco dell’ISIS che non è altro che un disordinato esercito di mercenari e pazzi assassini di sociopatici che hanno come obiettivo solo quello di uccidere civili siriani, soldati dell’esercito siriano, e forse anche russi (i quali sono gli unici che in realtà stanno combattendo l’ISIS).
Merkel, Hollande, Cameron e tutti gli altri leaders europei obbediscono semplicemente per difendere l’imperialismo statunitense.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi